giovanni masotti

Giornalista e scrittore

Browsing:

Tag: Regno Unito

Si aggrava Boris Johnson: è in terapia intensiva

Si aggrava Boris Johnson: è in terapia intensiva

Il ministro Dominic Raab supplente. La Regina, e il paese, in angoscia


La “mia” Brexit: emozioni e ricordi

La "mia" Brexit

E la convinzione che gli inglesi hanno sempre snobbato l’Europa, il continente “diverso” e peggiore di loro


Dopo la clamorosa “Megxit” ecco le pagelle ai reali… Bagno di sangue per la monarchia britannica!

monarchia britannica

Le pagelle dell’ultima epocale contesa che scuote la già terremotata monarchia britannica, più reparto di democratica psichiatria che galleria di impeccabili aristocratici destinati ad essere ricordati nientemeno che nei libri di storia…


Boris Johnson ha vinto. La Brexit è più vicina, ma adesso l’insidia arriva dalla Scozia

Gran Bretagna: il trionfo del "clown". Boris Johnson stravince e umilia i labour-comunisti di Jeremy Corbyn

Gran Bretagna: il trionfo del “clown”. Boris Johnson stravince e umilia i labour-comunisti di Jeremy Corbyn, a un passo dall’ addio. Brexit vicinissima. Bruxelles respira: fine dell’ incertezza. Gli applausi di Trump. Ma c’è una minaccia per BoJo. La Scozia vuole un altro referendum per l’indipendenza. Rischio Catalogna?


Elisabetta ha deciso: il trono a Carlo, ma senza Camilla!

il trono a Carlo

La stanca Elisabetta, che non è morta ieri (era un rumor di un poco raccomandabile sito web) si prepara al passaggio delle consegne a favore del rinvigorito Carlo. Al primogenito la reggenza per 18 mesi, poi – nel 2021, quando la longeva sovrana compirà 93 anni – l’incoronazione. Ma dovrà lasciare Camilla!


Brexit, la salvezza può venire da Meghan “la ragazzaccia”

Meghan Brexit

La Regina confida nell’effetto della dolce attesa numero 2. “Panem et circenses” ai sudditi storditi dal Brexit-enigma e dalle asprezze della campagna elettorale. Kate non è da meno: verso il quarto rampollo


Brexit, Boris Johnson si accorda con l’Europa. Ma la partita non è ancora chiusa…

Brexit accordo con l'Europa

Brexit al dunque: il tartassato Boris Johnson ha saputo trattare con Bruxelles, raggiungendo in extremis un equilibrato accordo per l’uscita dall’Europa. Molto meglio, dunque, della disastrosa Theresa May. Ma è domani in Parlamento che si gioca il destino finale suo e della Brexit. Vigilia drammatica. Esito del voto assolutamente incerto.


Trump e BoJo messi in croce. Siamo sicuri che siano loro ad avere torto?

Donald Trump e Boris Johnson

Scricchiolano le due grandi democrazie anglo-sassoni. Ma siamo sicuri che la colpa è tutta di Trump e di Boris Johnson? Siamo certi che i due leader messi in croce non interpretino, invece, le scelte e gli umori del loro popoli più di una Corte Suprema o della speaker del Congresso?


Boris Johnson diventa premier e la Brexit si avvicina

Boris Johnson diventa premier

Alla fine ce l’ha fatta… Il brexiteer più convinto d’Inghilterra è da oggi premier al posto della fallimentare Theresa May. Boris Johnson ha stravinto tra gli iscritti “tories”. E ha subito lanciato la sfida: Brexit, comunque Brexit, entro il 31 ottobre! L’Europa balbetta, Trump esulta, la sterlina risale. Ma come? Non doveva essere un disastro?


Parla Boris Johnson: “Ora o mai più! Non per me… Per la Gran Bretagna e per la Brexit. Basta paura!”

Parla Boris Johnson

Il sostegno di Trump e la carta dell’offerta dell’accordo commerciale concordata tra i due. Forse decisiva per la doppia investitura di Johnson: a capo dei conservatori e a Downing Street